Weblog Ethics

Scrive OninO:

Gat ha proposto un manifesto dei blogger. Secondo me mai dovrà esistere UN manifesto dei blogger unico (non che quello di GAT lo voglia essere), nè necessariamente alcun manifesto. Ma se dovessi sottoscriverne uno, come dissi a Granieri tempo fa, “per me un manifesto deve essere una prospettiva molto sfumata, assolutamente non normativa, ma accattivante e forse utopica… deve contenere una buona dose di utopia, come diceva mi pare Machiavelli, bisogna mirare più in alto con l’arco per centrare il bersaglio.

Ma l’utopia è come un enorme e ideale brocca, che sarà difficile riempire, ma non dobbiamo solo contemplarla e compiacerci della sua magnificenza, dobbiamo versarci del vino e questo vino lo dobbiamo mescere noi.

Questa è l’azione, la mescitura.

Facendolo assieme, coordinati e comunicanti è rel-azione”

A me questo genere di riflessioni piace, poichè in qualche modo affronta dei problemi

di ‘autoregolamentazione’ (cui si può aderire, ma che mai deve essere imposta) decisamente

‘sensibili’ in un sistema come quello dei blog, che è fondamentalmente relazione.

Sicuramente il manifesto di gat e la dichiarazione programmatica di OninO, però, lavorano su

due piani diversi. Da un lato un codice di comportamento, molto simile al concetto di ‘netiquette’,

dall’altro (più coerentemente con il concetto di ‘manifesto’) la necessità di una visione comune, la voglia

di impostare un percorso con un gruppo di blogger sotto lo stesso cappello.

Per quanto riguarda l’autoregolamentazione, io personalmente sposerei la posizione di Dave Winer e le

sue 2 regole base (ma consiglio la lettura di

tutto il testo):

1. Disclose all pertinent information about your interests.

2. Never state as fact something you know not to be true.

Sui discorsi programmatici, invece, credo che una delle variabili decisive sia in qualche

modo l’interesse comune o un obiettivo condiviso da un certo numero di persone.

Che un ‘manifesto’ nasca tra un gruppo di

bloggers interessati allo sviluppo di nuove

applicazioni/soluzioni o tra un gruppo-laboratorio che lavori sull’espressione o sulla

scrittura, non è importante. IMHO, sarà comunque un bel passo avanti.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>