Pensiero esponenziale

* I computer di tutti i giorni raggiungeranno le capacità dell’intelligenza umana entro 20 anni.

* Avremo l’opzione di installare piccoli robot nei nostri cervelli, per incrementare la nostra intelligenza.

* Ogni parte del nostro corpo potrà avere un equivalente artificiale per consentirci di vivere più a lungo.

* La realtà virtuale sarà competitiva con la realtà ordinaria come un’alternativa percorribile.

MindPractice Virtual Reality Is Reality

Io adoro il pensiero di Kurzweil soprattutto per la sua capacità di creare scenari e di farmi pensare da angolazioni differenti. Certo non sono d’accordo su un determinismo tutto tecnologico e riconosco che l’arco di tempo previsionale su cui lui lavora è, da un punto di vista scientifico, simile al tentativo di previsione del clima tra sei mesi. Tuttavia il fermento che lega fasci di spinte incrociate (biologia, genetica, tecnologie della conoscenza, fisica ecc.) rende sempre più plausibili scenari solo ieri poco credibili. Una ragione in più per guardare al mondo che abbiamo intorno con un po’ di attenzione e con un pensiero meno debole di quello che facciamo girare intorno al web 2.0.

Se sei curioso: Virtual Reality Is Reality, Machines To Match Men, Kurzweil: ‘Exponential’ change ahead for games, people. E per contrappasso, la distanza della Tv dalla realtà. :D

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>