La lunghezza giusta per tutto (in rete)

lunghezza In 140 caratteri: Ogni piattaforma ha le sue regole e dobbiamo imparare a scrivere in base all’ambiente che usiamo Tweet this!

Nei giorni scorsi c’è stata un po’ di discussione diffusa su Medium, con dei follow-up più interessanti del mio post, il che accade spesso.
Ne segnalo un paio: Perché voglio andare a vivere su Medium e Medium? Qualche volta. La blogosfera non è più personale.
Ed è spuntata anche una «guida a prova di fesso» per usare la piattaforma di @ev.

Contenuti scritti per durare
Io non sono tanto appassionato al «problema» di scrivere su una piattaforma altrui. Lo faccio spesso, soprattutto per lavoro o per altri editori, e ricollego tutto sul mio blog. E comunque la cosa importante è che nel search i testi restino vincolati al nome dell’autore.

Mi interessa molto invece la questione della composizione dei contenuti, che su Medium -dicevo- è talmente scollegata dalla data di pubblicazione da suggerire una produzione che sia destinata a restare interessante nel tempo. Una piccola conferma trasversale viene dai dati, che lasciano intuire un passaggio importante anche sulla lunghezza dei post (e implicitamente sulla qualità di approfondimento).

In base ai dati di Medium, infatti, pare che «il post ideale sia lungo circa 1600 parole e che richieda circa sette minuti di lettura». La fonte è qui e contiene un sacco di altri spunti utili: What Is Long-Form Content and Why Does It Work?

Una lunghezza per ogni ambiente
Kevan Lee, poi, fa una specie di sunto sullo stato dell’arte di quello che sappiamo. In teoria la base è scientifica, ma va considerato che le regole sociali e implicite degli ambienti online cambiano molto in fretta e quindi non avremo mai una serie di dati decente per considerare tutte le variabili.

È comunque una lettura interessante, perché in qualche modo ci guida -almeno idealmente- a capire ciò che funziona e perché. Ad esempio, secondo Kevan, la lunghezza ideale di un tweet è di 100 caratteri. Mentre su Facebook pare funzionino post con meno di 40.
Kevan recupera anche i dati di Medium e suggerisce persino la lunghezza dei paragrafi (tra le 40 e le 55 parole).

Fatti un’idea da solo: The Ideal Length of Everything Online, Backed by Research

Questa voce è stata pubblicata in Digital literacy, Publishing, Storytelling, Writing. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

One Response to La lunghezza giusta per tutto (in rete)

  1. Pingback: Perché (forse) leggerai tutto questo post » Giuseppe Granieri

I commenti sono stati chiusi.