La carta ha finito il suo ciclo

Per spiegare quello che sta succedendo ai libri e ai giornali di carta io di solito dico che «la carta ha esaurito il ciclo di innovazione, mentre il digitale ha appena iniziato il suo».
Una variante potrebbe essere questa: «la carta era il miglior strumento che avevamo per gestire la conoscenza e l’informazione. Oggi abbiamo un’alternativa che è molto più efficace».

David Weinberger invece utilizza un concetto meno intuitivo ma forse più potente. Una parola che in inglese suona bene e in italiano ha un suono meno pregnante.
David parla di scalabilità, ovvero della capacità di un sistema di aumentare di scala quando è necessario.

«La carta», dice David, «non è scalabile. La conoscenza su carta non è scalabile. I network sono scalabili. La conoscenza attraverso i network è scalabile».

L’occasione per arrivare a questa conclusione è un post davvero godibile sul perché l’Enciclopedia Britannica ha smesso di pubblicare su carta. Weinberger elenca 14 provocatorie ragioni che hanno il pregio di evidenziare come la carta perda la competizione con il digitale sulle caratteristiche funzionali. Ovvero sulla sua capacità di essere efficace.

Il post si intitola: 14 reasons why the Britannica failed on paper.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>