Facebook sei tu

Tanti anni fa, in una intervista, Bruce Sterling mi disse una frase semplice che racchiude un’idea profonda: «Avremo l’Internet che ci meritiamo».

Nel fare i nostri ragionamenti sul modo in cui penseremo la privacy nel XXI secolo (ne abbiamo parlato qui e qui) io credo che sia importantissimo non dimenticare che gli strumenti che abbiamo sono i più potenti che l’uomo abbia mai avuto. Ma occorre non trascurare mai neanche di riflettere su quanto l’oversharing (la nemesi della privacy) sia in realtà un nostro gesto e non un imperativo del sistema.

Se condividiamo parte della nostra vita e dei nostri interessi ne ricaviamo evidentemente una gratificazione, altrimenti non si spiegherebbe perchè milioni di persone lo facciano sempre di più. Però è utile, forse persino vitale, comprendere il cosa, il come e talvolta il costo di quel piccolo gesto semplice. Per questo l’ultimo post di Sergio dovrebbe girare il più possibile ed essere -per noi tutti- lo stimolo per una riflessione.

Sergio Maistrello, A te, che sei nuovo di qui.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>