Benvenuti nella cultura della virtualità reale

Insomma le persone che usano più spesso e più intensamente internet sono più socievoli, hanno più amici, hanno rapporti familiari più intensi, più iniziativa professionale, meno tendenza alla depressione e all’isolamento, mostrano più autonomia, più ricchezza comunicativa, e una maggiore partecipazione alla vita politica e civile rispetto agli altri.

Siamo molto lontani dall’immagine dell’utente di Internet che si è fatta la società, e anche i mezzi di comunicazione, visto come un individuo fuori dalla realtà, isolato nel suo mondo virtuale, incapace di avere una vita di realzioni normale, quindi un po’ svitato e potenzialmente pericoloso.

[Manuel Castells, Le leggende su Internet, Internazionale, 13 luglio 2007]

In questi mesi (lo avrà notato chi passa da qui ogni tanto) mi sto appassionando al concetto di “umanità accresciuta”, di cui ho scritto un po’ qui e un po’ là e che considero ormai uno dei punti nodali su cui si avvita il confronto tra lo spirito del nostro tempo e le posizioni culturali di retroguardia.

Ieri per una strana coincidenza ho trovato questo non recentissimo articolo di Castells, in cui il sociologo marxista (recentemente atterrato su una visione meno lunare della Rete) racconta di una importante ricerca dell’Universitat de Catalunya durata sei anni (e lunga ben 7 volumi). E si interroga sul perchè sui giornali, di tutto il lavoro svolto, sia passato solo lo stupore per una osservazione: Internet non ci isola e non ci rende disadattati. Annoto qui le sue conclusioni:

In effetti la nostra ricerca dimostra che ad aver paura di Internet sono soprattutto quelli che non l’hanno mai usata. E’ questa paura dell’ignoto che alimenta il timore della virtualizzazione della nostra vita e trasforma in titolo da prima pagina il risultato più banale della nostra ricerca. Cioè che la nostra esistenza è al tempo stesso virtuale e reale, che le due dimensioni si intrecciano in tutte le nostre abitudini e che l’ampliamento delle nostre possibilità di espressione aumenta e arricchisce la nostra socialità.

Benvenuti in un mondo che è già il nostro, benvenuti nella cultura della virtualità reale.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>